Presentazione del volume “Giardini e parchi storici, elementi ‘portanti’ del paesaggio culturale”

Apr 10, 2022 | didattica, news editoria, scuole di specializzazione

 

11 aprile 2022, ore 16
Aula Magna, Facoltà di Architettura, Piazza Borghese, 9 – Roma
Online su Meet

 

Siamo lieti di segnalare la presentazione del volume Giardini e parchi storici, elementi ‘portanti’ del paesaggio culturale. Pluralità di aspetti e connotazioni (a cura di Maria Letizia Accorsi, Massimo de Vico Fallani, Giada Lepri).

 

Il restauro dei giardini e parchi storici, oggetto di un corso attivato presso la Scuola di Specializzazione in Beni architettonici e del paesaggio a partire dal 2013, rappresenta un tema estremamente attuale nell’ambito della conservazione e tutela del patrimonio architettonico e storico-artistico. Nel volume, si è voluto dar conto dell’approccio multidisciplinare necessario per definire correttamente l’iter progettuale della pratica restaurativa. Tra i principali temi affrontati vi sono materie più teoriche come la teoria del restauro applicata ai giardini e parchi storici, la storia dell’architettura, la ricerca storica e la tutela del paesaggio, oltre gli aspetti più pratici come il rilievo e la cartografia, lo studio della statica degli alberi, la botanica e la fitofisiologia, senza dimenticare esempi di interventi realizzati quali Boboli, i giardini del Quirinale, il roseto dell’Orto Botanico di Roma e gli spazi verdi lungo le Mura Aureliane tra Porta S. Giovanni e l’Anfiteatro Castrense.

 

L’evento si terrà in presenza nel rispetto delle normative covid. Sarà possibile seguire i lavori a distanza, collegandosi al seguente link:  http://meet.google.com/oco-mare-oae

 

Scarica la locandina: Locandina

Ultime news

Il bisbiglio dei ricordi indefiniti. Progetto paesaggistico e conservazione attiva dei luoghi archeologici

Il bisbiglio dei ricordi indefiniti. Progetto paesaggistico e conservazione attiva dei luoghi archeologici

«La natura, riprendendo a sé i materiali sottratti dall’uomo, opera armonicamente, così da lasciare ai ruderi una possibilità di ricostruzione ideale. Da ciò il fascino e la bellezza delle ruine. Il restauratore che ne limita la forma […] impone al monumento e all’osservatore una sua opinione personale tanto più sgradevole quanto più la natura aveva aggiunto alle ruine il bisbiglio dei ricordi indefiniti che essa sola conosce»

altre news editoria

Presentazione della Collana Editoriale MADLab-ER

Presentazione della Collana Editoriale MADLab-ER

Venerdì 1 marzo 2024 ore 16.00
Sede SABAP Bologna – Via 4 Novembre, 5
Siamo lieti di invitarvi alla presentazione della Collana Editoriale MADLab-ER, nata da una collaborazione tra l’Agenzia Regionale Ricostruzioni dell’Emilia Romagna e i gruppi di ricerca delle Università della Regione che, a vario titolo, si occupano di costruito.