L’Antichità nel Regno. Archeologia, tutela e restauri nel Mezzogiorno preunitario

Nov 28, 2016 | convegni e workshop

L’Antichità nel Regno. Archeologia, tutela e restauri nel Mezzogiorno preunitario

CALL FOR PAPERS

In occasione del Tricentenario della nascita di Carlo di Borbone il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria (MArRC), il Dipartimento Architettura e Territo­rio (dArTe) dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria e il Dipartimento di Studi Umanistici, Lettere, Beni Culturali, Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Foggia promuovono il Convegno internazionale

L’antichità nel Regno

Archeologia, tutela e restauri nel Mezzogiorno preunitario

dedicato agli anni compresi fra il 1734 e il 1861, un periodo nel quale il Regno borbonico diede un im­pulso significativo per lo sviluppo del Mezzogiorno.

Una fase storica fondamentale anche per la cultura antiquaria, nella quale alle grandi scoperte dell’archeologia e a una nuova lettura del passato si affiancarono importanti provvedimenti di tutela e l’avvio di interventi di restauro. L’emanazione dei nuovi decreti sulla dispersione delle opere d’arte e sul di­vieto di esportazione fu essenziale per la formazione delle principali raccolte archeologiche, ma anche per la nascita di una serie di straordinarie collezioni, ancora oggi poco note alla maggior parte dei visitatori che raggiungono il Sud dell’Italia.

L’evento ha lo scopo di ripercorrere le tappe della costruzione di questo modello culturale assolutamente all’avanguardia per l’epoca.

Gli obiettivi sono molteplici:

  • offrire ad archeologi, storici, architetti e restauratori un’occa­sione di confronto e dibattito sulle tematiche proposte
  • far conoscere anche il patrimonio finora ritenuto “minore”
  • divulgare la conoscenza di concetti e prassi operative di cui non possiamo disperdere l’eredità di senso e signi­ficato.

PROPOSTE DI CONTRIBUTI

Sono previste relazioni della durata di 20 minuti in lingua italiana, francese e ingle­se. Le proposte di partecipazione dovranno comprendere i dati del proponente, l’isti­tuzione di afferenza, il titolo della relazione e un abstract di non oltre 1000 parole. Saranno privilegiati interventi che trattino tematiche inedite e/o originali.

Le domande dovranno essere inviate entro il 15 febbraio 2017* all’indirizzo di posta elettronica: lantichitanelregno@gmail.com

maggiori info

Ultime news

Paesaggi Culturali a rischio. Sguardi Incrociati e progetto | RISCAPE

30 settembre 2022 ore 10.00
Dipartimento di Architettura (DIARC), Università degli Studi di Napoli Federico, II Sala del Consiglio, Palazzo Latilla, Napoli
Ms. teams https://bit.ly/3C1umLE

Il 30 settembre 2022 si svolgerà il Seminario tematico “Paesaggi Culturali a rischio. Sguardi Incrociati e progetto”, organizzato nell’ambito del Master di II Livello a.a. 2021/2022 “RISCAPE. Paesaggi a rischio. Il progetto di paesaggio nei territori vulnerabili”, il quale affronta il tema delle letture interdisciplinari di contesti paesaggistici caratterizzati da complesse questioni ambientali.

ultimi convegni e workshop

Paesaggi Culturali a rischio. Sguardi Incrociati e progetto | RISCAPE

Paesaggi Culturali a rischio. Sguardi Incrociati e progetto | RISCAPE

30 settembre 2022 ore 10.00
Dipartimento di Architettura (DIARC), Università degli Studi di Napoli Federico, II Sala del Consiglio, Palazzo Latilla, Napoli
Ms. teams https://bit.ly/3C1umLE

Il 30 settembre 2022 si svolgerà il Seminario tematico “Paesaggi Culturali a rischio. Sguardi Incrociati e progetto”, organizzato nell’ambito del Master di II Livello a.a. 2021/2022 “RISCAPE. Paesaggi a rischio. Il progetto di paesaggio nei territori vulnerabili”, il quale affronta il tema delle letture interdisciplinari di contesti paesaggistici caratterizzati da complesse questioni ambientali.

MURA, LIMES E URBE | Tutela e valorizzazione delle mura urbiche

MURA, LIMES E URBE | Tutela e valorizzazione delle mura urbiche

1 ottobre 2022 ore 9.30
Santarcangelo di Romagna, Castello malatestiano
In diretta sulla pagina Facebook @ItaliaNostraOnlus

La decisione di dedicare una riflessione alle mura nasce dalla constatazione dei numerosi siti coinvolti da criticità più o meno gravi. La sede nazionale di Italia Nostra è testimone di numerose battaglie territoriali e attività delle sezioni impegnate in difesa di mura su tutto il territorio. Il convegno conclude una Campagna a tutela delle Mura urbiche e delle fortezze indetta per le Giornate Europee del Patrimonio #GEP2022 del 24 e 25 settembre