La conservazione preventiva e programmata del patrimonio culturale quale ambito delle politiche di economia circolare | Call for papers

Gen 25, 2023 | news editoria

Deadline: 15 marzo 2023

É aperta la call for paper promossa dalla Rivista “IL CAPITALE CULTURALE. Studies on the Values of Cultural Heritage” (Direttore: Pietro Petraroia) dedicata al tema “La conservazione preventiva e programmata del patrimonio culturale quale ambito delle politiche di economia circolare”.

Con questa call la rivista sollecita contributi che pongano al centro, in termini operativi e di policy, la rilettura, nel nuovo contesto di crisi, del rapporto fra comunità umane, ambiente e patrimonio culturale, adottando un approccio specifico fra i molti possibili e opportuni: un aperto confronto sulla possibilità di considerare la conservazione preventiva e programmata (già peraltro prevista dal nostro ordinamento giuridico sui beni culturali singolarmente considerati) su scala territoriale e ambientale, quale componente fondamentale delle politiche di sostenibilità e, in particolare, di economia circolare, in coerenza con gli obiettivi ONU 2030 non meno che con la Convenzione di Faro. Del resto, il concetto e la metodologia della conservazione programmata applicata al patrimonio culturale erano stati in origine formulati da Giovanni Urbani (1976) proprio su scala ambientale, anche quando applicati a singoli manufatti.

Topic:
Le proposte potranno essere declinate rispetto ai seguenti topic, da intendere come aree di confronto economico, normativo, metodologico, geografico e storico-culturale:
T1: Esperienze di tutela/conservazione/fruizione/comunicazione del patrimonio culturale coerenti con i principi dell’economia circolare
T2: Progettazione, finanziamenti, appalti, interventi e gestione del patrimonio culturale in prospettiva ecosostenibile: questioni di metodo e di normativa
T3: Opportunità di ottimizzazione energetica nella tutela dell’edilizia storica: ricerca, sfide aperte, esperienze e prospettive
T4: Il ruolo delle Heritage Communities (Convenzione di Faro) nei processi partecipati di gestione ispirati all’economia circolare, tra volontariato e possibile attivazione delle CER (Comunità Energetiche Rinnovabili)

Date importanti:
•       Termine ultimo per l’invio dell’abstract: 15.03.2023
•       Notifica di accettazione dell’abstract: entro il 30.04.2023
•       Invio dei contributi scientifici, redatti in conformità alle norme editoriali: entro il 15.10.2023
•       Conclusione del processo di peer review: entro il 28.02.2024
•       Pubblicazione dei contributi nella sezione tematica de “Il Capitale Culturale. Studies on the Value of Cultural Heritage”, n. 29: giugno 2024

Per maggiori informazionihttps://riviste.unimc.it/index.php/cap-cult/announcement/view/94

Scarica il testo completo della Call: Il Capitale Culturale Call for papers

Ultime news

Il bisbiglio dei ricordi indefiniti. Progetto paesaggistico e conservazione attiva dei luoghi archeologici

Il bisbiglio dei ricordi indefiniti. Progetto paesaggistico e conservazione attiva dei luoghi archeologici

«La natura, riprendendo a sé i materiali sottratti dall’uomo, opera armonicamente, così da lasciare ai ruderi una possibilità di ricostruzione ideale. Da ciò il fascino e la bellezza delle ruine. Il restauratore che ne limita la forma […] impone al monumento e all’osservatore una sua opinione personale tanto più sgradevole quanto più la natura aveva aggiunto alle ruine il bisbiglio dei ricordi indefiniti che essa sola conosce»

altre news editoria

Presentazione della Collana Editoriale MADLab-ER

Presentazione della Collana Editoriale MADLab-ER

Venerdì 1 marzo 2024 ore 16.00
Sede SABAP Bologna – Via 4 Novembre, 5
Siamo lieti di invitarvi alla presentazione della Collana Editoriale MADLab-ER, nata da una collaborazione tra l’Agenzia Regionale Ricostruzioni dell’Emilia Romagna e i gruppi di ricerca delle Università della Regione che, a vario titolo, si occupano di costruito.