pubblicazioni

pubblicazioni

Homo faber. Arquitectura preindustrial del Rincón de Ademuz

Autori:
Camilla Mileto, Fernando Vegas

Editore:
edUPV

Anno:
2008

ISBN:
978-84-7721-305-5 

Questo libro vuole lasciare memoria scritta e disegnata delle attività e dell’architettura preindustriale di Rincón de Ademuz. La struttura del libro consiste in una presentazione generale della storia, dell’evoluzione e della filosofia dei laboratori di architettura tradizionale di Rincón de Ademuz, che lascia il posto a un’introduzione all’architettura preindustriale della regione e, subito dopo, ai testi, ai grafici esplicativi e ai disegni architettonici relativi alle attività dell’industria tradizionale vernacolare di Rincón. I disegni architettonici sono sempre preceduti da illustrazioni annotate delle attività che hanno generato queste architetture. L’obiettivo parallelo di questa pubblicazione è promuovere la conservazione e la valorizzazione di questi edifici, luoghi e paesaggi antropizzati, se non a scopo museale, almeno come riconversione in abitazioni private o seconde case.
 
Este libro persigue dejar memoria escrita y dibujada de las actividades y la arquitectura preindustrial del Rincón de Ademuz. La estructura del libro consiste en una presentación general a la historia, evolución y filosofía de los talleres de arquitectura tradicional en el Rincón de Ademuz, que da paso a una introducción sobre la arquitectura preindustrial de la comarca y, acto seguido, a los textos, las viñetas explicativas y los dibujos arquitectónicos relativos a las actividades de la industria vernácula tradicional del Rincón. Los dibujos arquitectónicos están siempre precedidos por ilustraciones anotadas de las actividades que han generado estas arquitecturas. El objetivo paralelo de esta publicación es impulsar la conservación y puesta en valor de estos edificios, parajes y paisajes humanizados, si no con fines museísticos, al menos como reconversión en casas particulares o segundas residencias.  
 
Il volume è ora disponibile al link: https://resarquitectura.blogs.upv.es/?page_id=7545&lang=en

Ultimi Freschi di stampa

Mercati coperti tra fine Ottocento e Novecento. Caratteri, valori, conservazione e scenari per il futuro

Il numero presenta un primo sguardo, necessariamente parziale ma volutamente esteso, sul singolare e articolato patrimonio dei mercati coperti, con lo scopo di riconoscerne e sottolinearne i valori per garantirne la permanenza nel tempo. Si raccontano, in un ideale viaggio attraverso la penisola, la storia, i caratteri, le peculiarità, i progetti in corso o i possibili futuri scenari di alcuni casi rappresentativi.

Castelli Medievali in Sardegna. Sistemi, architetture, tecniche costruttive

I castelli medievali della Sardegna costituiscono da lungo tempo un tema, tanto affascinante quanto articolato, che appassiona studiosi di vari settori. Facendo tesoro di precedenti esperienze, il lavoro qui presentato prende avvio da una visione di sistema alla scala territoriale, nella convinzione che solo a partire da essa sia possibile giungere all’effettiva conoscenza e comprensione di ciascuna realtà architettonica.

altre pubblicazioni   

Mercati coperti tra fine Ottocento e Novecento. Caratteri, valori, conservazione e scenari per il futuro

Mercati coperti tra fine Ottocento e Novecento. Caratteri, valori, conservazione e scenari per il futuro

Il numero presenta un primo sguardo, necessariamente parziale ma volutamente esteso, sul singolare e articolato patrimonio dei mercati coperti, con lo scopo di riconoscerne e sottolinearne i valori per garantirne la permanenza nel tempo. Si raccontano, in un ideale viaggio attraverso la penisola, la storia, i caratteri, le peculiarità, i progetti in corso o i possibili futuri scenari di alcuni casi rappresentativi.

Castelli Medievali in Sardegna. Sistemi, architetture, tecniche costruttive

Castelli Medievali in Sardegna. Sistemi, architetture, tecniche costruttive

I castelli medievali della Sardegna costituiscono da lungo tempo un tema, tanto affascinante quanto articolato, che appassiona studiosi di vari settori. Facendo tesoro di precedenti esperienze, il lavoro qui presentato prende avvio da una visione di sistema alla scala territoriale, nella convinzione che solo a partire da essa sia possibile giungere all’effettiva conoscenza e comprensione di ciascuna realtà architettonica.