Dalla costa laziale alle sponde del Mediterraneo. Conoscere e valorizzare: sistemi difensivi e strutture costiere

Ott 18, 2023 | convegni e workshop

26-27 ottobre 2023 ore 9.30
Sapienza Università di Roma, Facoltà di Architettura sede di Valle Giulia, Aula Magna, via Antonio Gramsci 53, Roma

Il convegno intende analizzare i ‘diversi’ paesaggi del sistema costiero del Mediterraneo; quindi, il territorio percepito quale risorsa, vale a dire insieme di elementi sedimentati nel tempo, che si vuole approfondire attraverso le fasi del processo di antropizzazione di alcuni tratti costieri mediterranei.
Soprattutto, le torri rappresentano ancora testimonianze non del tutto alterate dalla modificazione antropica delle aree contraddistinte, a partire dal secolo scorso, da un’espansione urbana, spesso incontrollata nonché dalla costruzione di importanti infrastrutture. Si tratta, infatti, di un paesaggio caratterizzato dalla presenza di antiche testimonianze: insediamenti urbani; tracciati viari; manufatti portuali; strutture difensive, oggi spesso all’interno di contesti naturalistici.
Insiemi complessi da salvaguardare con un progetto unitario che riesca a coinvolgere, in un programma di tutela, i diversi sistemi del territorio. Il convegno intende affrontare lo studio di un prezioso patrimonio culturale e architettonico che per essere tutelato deve essere ri-conosciuto.

Scarica la locandina con il programma: locandina

Ultime news

Il bisbiglio dei ricordi indefiniti. Progetto paesaggistico e conservazione attiva dei luoghi archeologici

Il bisbiglio dei ricordi indefiniti. Progetto paesaggistico e conservazione attiva dei luoghi archeologici

«La natura, riprendendo a sé i materiali sottratti dall’uomo, opera armonicamente, così da lasciare ai ruderi una possibilità di ricostruzione ideale. Da ciò il fascino e la bellezza delle ruine. Il restauratore che ne limita la forma […] impone al monumento e all’osservatore una sua opinione personale tanto più sgradevole quanto più la natura aveva aggiunto alle ruine il bisbiglio dei ricordi indefiniti che essa sola conosce»

ultimi convegni e workshop