Collaborazione SIRA – MIC “Censimento dei Beni Culturali Abbandonati”

Lug 23, 2022 | comunicazioni

Cari Colleghi,

nell’assemblea dello scorso 11 febbraio a Firenze fu data notizia della collaborazione avviata tra la SIRA e il  MIC, DG Archeologia, Belle Arti e Paesaggio, Servizio III, sul tema del Programma per gli interventi di censimento dei beni culturali abbandonati (https://beniabbandonati.cultura.gov.it/).

Il 23.6.2022 è stata diramata la circolare n. 32, con cui il MIC comunica alle Soprintendenze lo stanziamento di fondi, attribuiti in funzione dell’estensione territoriale degli uffici; tali fondi potranno essere utilizzati per l’individuazione di figure professionali competenti ai quali affidare l’incarico di inserimento di nuovi dati nella piattaforma di censimento dei beni abbandonati e aree industriali dismesse, stipulando accordi con istituti universitari di ricerca oppure con professionisti. 

I progetti delle Soprintendenze dovranno essere presentati al MIC entro il 30.7.2022, e le attività dovranno essere attivate entro il 15.10.2022. Questi progetti sono intesi come documenti programmatici che delineano gli obiettivi da raggiungere e come si intendono impiegare i fondi, la scheda progettuale quindi può dare conto della collaborazione anche solo indicando la nota di avvio dei rapporti.

Dati i tempi stretti, si invitano i Colleghi interessati a contattare al più presto gli uffici delle Soprintendenze competenti sull’area territoriale di riferimento, citando gli estremi della Circolare sopra citati, al fine di intercettare la preziosa possibilità di collaborazione che si è aperta.

Si invita altresì a offrire collaborazione anche a prescindere dalla formalizzazione degli incarichi e dalla retribuzione, considerata la grande rilevanza potenziale di questo censimento per l’avvio di processi virtuosi e sostenibili su casi che, spesso, formano proprio l’oggetto della nostra attività di ricerca e delle esercitazioni didattiche proposte ai nostri allievi.

Grazie per l’attenzione.

Il Consiglio Direttivo SIRA
Società Italiana per il Restauro dell’Architettura

Ultime news

Il bisbiglio dei ricordi indefiniti. Progetto paesaggistico e conservazione attiva dei luoghi archeologici

Il bisbiglio dei ricordi indefiniti. Progetto paesaggistico e conservazione attiva dei luoghi archeologici

«La natura, riprendendo a sé i materiali sottratti dall’uomo, opera armonicamente, così da lasciare ai ruderi una possibilità di ricostruzione ideale. Da ciò il fascino e la bellezza delle ruine. Il restauratore che ne limita la forma […] impone al monumento e all’osservatore una sua opinione personale tanto più sgradevole quanto più la natura aveva aggiunto alle ruine il bisbiglio dei ricordi indefiniti che essa sola conosce»

altro da comunicazioni