Appello dei docenti universitari siciliani al Governo Regionale

Mar 21, 2022 | comunicazioni

Pubblichiamo un appello di docenti universitari siciliani in merito ad un regolamento della Regione Sicilia che va, di fatto, ad abolire le sezioni tecnico-scientifiche della Soprintendenza Regionale, sia con la soppressione degli specifici ruoli, sia con la mancata identificazione nei ruoli dirigenziali di personale tecnicamente e scientificamente formato, con un provvedimento che fa seguito a decenni di progressivo impoverimento della struttura.

Il Consiglio Direttivo della SIRA, nel sostenere l’appello promosso anche da alcuni Consoci, esprime la massima preoccupazione per la gravità delle implicazioni, che vanno dal principio costituzionale di tutela del patrimonio storico e del paesaggio alla ineludibile necessità della formazione tecnico-scientifica del personale.

L’orientamento adottato nel provvedimento di ‘riorganizzazione e razionalizzazione’ degli uffici sembra rappresentare un’inversione rispetto alle misure approntate in campo nazionale, dove il recente concorso del MiBACT ha previsto il reclutamento di personale tecnico-scientifico, dando rilievo nella valutazione ai titoli specialistici (Dottorati di ricerca; Scuole di specializzazione), in una relazione necessaria fra formazione universitaria e post-universitaria specializzata e formazione del personale delle strutture di Tutela.

Il provvedimento in questione, al contrario, introduce un pernicioso depotenziamento delle competenze tecnico-scientifiche che, invece, sono il fondamento delle uniche strategie di sviluppo realmente efficaci.

In anni in cui si parla di resilienza e transizione, appare incomprensibile che la politica non tenga in considerazione il valore strategico ai fini dello sviluppo della tutela proattiva di risorse come il patrimonio culturale e il paesaggio, che per le regioni del Mediterraneo costituiscono un grande vantaggio competitivo.

Il Consiglio Direttivo SIRA

***

Leggi l’appello: APPELLO_Docenti universitari

Ultime news

In ricordo di Roberto Sabelli

Roberto Sabelli (1957-2022) è stato Professore Associato di Restauro presso il DiDA dell’Università degli studi di Firenze. Laureato in Architettura a Firenze con il massimo dei voti (1983), fin da questa occasione si è avvicinato alle tematiche della conservazione delle aree archeologiche con una tesi sulle Terme Romane di Fiesole (relatore G. Rocchi)…

IN_VERSIONI | COORDINARE LA RICERCA_Coordinare l’internazionalizazione

IN_VERSIONI | COORDINARE LA RICERCA_Coordinare l’internazionalizazione

25 novembre 2022 ore 10.30
Castello del Valentino, Salone d’Onore, corso Mattioli 39, Torino

Le giornate di studio InVersioni mirano a capovolgere il punto di vista sulla ricerca e ad analizzare le nuove ‘versioni’ degli aspetti salienti della disciplina che emergono dai progetti di rilievo nazionale ed internazionale (in corso e/o concluse) affrontate negli atenei italiani.
La seconda giornata sarà dedicata all’internazionalizzazione.

altro da comunicazioni

In ricordo di Roberto Sabelli

Roberto Sabelli (1957-2022) è stato Professore Associato di Restauro presso il DiDA dell’Università degli studi di Firenze. Laureato in Architettura a Firenze con il massimo dei voti (1983), fin da questa occasione si è avvicinato alle tematiche della conservazione delle aree archeologiche con una tesi sulle Terme Romane di Fiesole (relatore G. Rocchi)…