pubblicazioni

pubblicazioni

A Global Survey on Education and Training for the Conservation of Twentieth-Century Built Heritage

Autori: Margherita Pedroni, Cesar Bargues Ballester, Andrea Canziani, Wessel de Jonge, and Chandler McCoy  
Editori: Getty Conservation Institute, Docomomo International
Anno: 2020
ISBN: 978-1-937433-82-6

DOCOMOMO International and the Getty Conservation Institute collaborated to assess the status of education and training on twentieth-century built heritage conservation worldwide. The Conserving Modern Architecture Initiative (CMAI) of the Getty Conservation Institute and DOCOMOMO’s International Specialist Committee on Education and Training (ISC/E+T) developed and distributed an online survey aimed at understanding whether the subject of twentieth-century built heritage conservation is being taught, and, if so, where and how. In this report, we share the methodology and the findings of this survey with the goal of helping other organizations, academic institutions, and professionals involved in teaching heritage conservation develop an understanding of available resources and existing gaps in the field. The report begins with an explanation of the survey’s purpose, the methodology employed, and the challenges encountered. The second section provides readers with a detailed presentation of the findings: the answers received from the institutions contacted are described and illustrated with tables and graphs. Finally, sections three and four summarize the findings and outline lessons and recommendations. The recommendations at the end of the report will guide the future initiatives of the Getty Conservation Institute’s Conserving Modern Architecture Initiative and the DOCOMOMO International Specialist Committee on Education and Training (ISC/E+T) in their aim to contribute to twentieth-century built heritage conservation and support related educational efforts.

Link: https://www.getty.edu/conservation/publications_resources/

Download PDF: ebook

Ultimi Freschi di stampa

Mercati coperti tra fine Ottocento e Novecento. Caratteri, valori, conservazione e scenari per il futuro

Il numero presenta un primo sguardo, necessariamente parziale ma volutamente esteso, sul singolare e articolato patrimonio dei mercati coperti, con lo scopo di riconoscerne e sottolinearne i valori per garantirne la permanenza nel tempo. Si raccontano, in un ideale viaggio attraverso la penisola, la storia, i caratteri, le peculiarità, i progetti in corso o i possibili futuri scenari di alcuni casi rappresentativi.

Castelli Medievali in Sardegna. Sistemi, architetture, tecniche costruttive

I castelli medievali della Sardegna costituiscono da lungo tempo un tema, tanto affascinante quanto articolato, che appassiona studiosi di vari settori. Facendo tesoro di precedenti esperienze, il lavoro qui presentato prende avvio da una visione di sistema alla scala territoriale, nella convinzione che solo a partire da essa sia possibile giungere all’effettiva conoscenza e comprensione di ciascuna realtà architettonica.

altre pubblicazioni   

Mercati coperti tra fine Ottocento e Novecento. Caratteri, valori, conservazione e scenari per il futuro

Mercati coperti tra fine Ottocento e Novecento. Caratteri, valori, conservazione e scenari per il futuro

Il numero presenta un primo sguardo, necessariamente parziale ma volutamente esteso, sul singolare e articolato patrimonio dei mercati coperti, con lo scopo di riconoscerne e sottolinearne i valori per garantirne la permanenza nel tempo. Si raccontano, in un ideale viaggio attraverso la penisola, la storia, i caratteri, le peculiarità, i progetti in corso o i possibili futuri scenari di alcuni casi rappresentativi.

Castelli Medievali in Sardegna. Sistemi, architetture, tecniche costruttive

Castelli Medievali in Sardegna. Sistemi, architetture, tecniche costruttive

I castelli medievali della Sardegna costituiscono da lungo tempo un tema, tanto affascinante quanto articolato, che appassiona studiosi di vari settori. Facendo tesoro di precedenti esperienze, il lavoro qui presentato prende avvio da una visione di sistema alla scala territoriale, nella convinzione che solo a partire da essa sia possibile giungere all’effettiva conoscenza e comprensione di ciascuna realtà architettonica.