Cognome e Nome

Mattone Manuela

Tipologia Socio Effettivo
Data di Nascita 23 dicembre 1968
Qualifica Professore associato
Università Politecnico di Torino
Dipartimento DAD - Dipartimento di Architettura e Design
Indirizzo viale Mattioli 39 10125 Torino
Telefono 011/0906441
Email manuela.mattone@polito.it
Web https://didattica.polito.it/pls/portal30/sviluppo.scheda_pers_swas.show?m=2968
Ambito di Ricerca
Attività Didattica Titolare del corso Restoration nel CdLM ACC; titolare del mod...
Curriculum e Pubblicazioni Manuela Mattone, architetto, dottore di ricerca in “Recupero edilizio e ambientale”, è professore associato nel settore disciplinare ICAR19 - Restauro presso il Dipartimento Architettura e Design del Politecnico di Torino, ove svolge attività di ricerca e di didattica. Gli studi e gli interessi di ricerca sono incentrati sulle tematiche e sui problemi del restauro e del recupero dell’esistente. In particolare, sono oggetto di specifici approfondimenti i seguenti temi: le strutture lignee, per quanto concerne sia la valutazione del loro stato di conservazione, sia l’analisi delle tecniche costruttive delle medesime e delle tecnologie di intervento sul costruito; l’architettura in terra, con riferimento alle problematiche legate alla conservazione di tale patrimonio e, in particolare alla protezione dagli agenti di degrado esterni; l’architettura in ferro, soprattutto per quanto concerne lo studio delle tecniche costruttive connesse all’uso di tale materiale; l’architettura in calcestruzzo armato fine Ottocento inizio Novecento ad uso civile e industriale; l’architettura moderna e contemporanea. È membro di Red Iberoamericana PROTERRA, red de Arquitectura y Construcción con Tierra e della RED CONPADRE. È membro del Comitato Scientifico delle seguenti riviste:
  • “H1A”, Revista de la Cátedra de Historia de la Arquitectura 1A, FAUD-UNC, Argentina;
  • “NHAC” Horizontes de Arquitectura, Mexico;
  • “Labor & Engenio”, Brasil.
Ha partecipato in qualità di oratore a numerosi convegni internazionali inerenti le problematiche oggetto di studio. Tra le sue pubblicazioni: Ferro e architettura. L’utilizzo del ferro e della ghisa in territorio piemontese, Celid, Torino 2000; Il legno, materiale della tradizione costruttiva, Celid, Torino 2004; Vittorio Mesturino, architetto e restauratore, Alinea, Firenze 2005, Il paesaggio delle costruzioni in terra cruda,  con Roberto Mattone e Chiara Robboni, L’artistica, Savigliano 2010, Architettura in ferro e calcestruzzo armato. Nuove tecnologie costruttive tra Ottocento e Novecento in Italia e Argentina, Celid, Torino 2011, con Laura Amarilla; Arquitecturas para el cine: conocimiento y valoracion, Cicees, Gijon, 2016 e Patrimonio e Paesaggi Elettrici. Patrimonio y Paisajes Eléctricos, Cicees, Gijón 2017 con Elena Vigliocco.