Cognome e Nome

Centauro Giuseppe Alberto

Tipologia
Data di Nascita 24 gennaio 1952
Qualifica Professore Associato
Università Università degli Studi di Firenze
Dipartimento Dipartimento di Architettura (DiDA)
Indirizzo Via della Mattonaia, 14 -50121 Firenze
Telefono 3357054636
Email giuseppe.centauro@unifi.it
Web http://www.studiocentauro.com
Ambito di Ricerca Conservazione, Diagnostica, Caratteri Costruttivi, Restauro Architettonico e Urbano
Attività Didattica http://www.unifi.it/p-doc2-2013-200002-C-3f2a3d3135292b-0.htm...
Curriculum e Pubblicazioni Curriculum P.A. di Restauro Architettonico (ICAR 19) dal 31-12-2004, confermato nel 2007. Con titolarità di docenza conduce attività didattica nei Corsi di Restauro Architettonico e Restauro Urbano, Restauro delle superfici decorate dei Monumenti, Diagnostica e conservazione, Caratteri Costruttivi dell’Edilizia storica (attivo nel Corso di Laurea triennale in Scienze dell’Architettura) , ed inoltre Laboratorio di Restauro dei Monumenti e Laboratorio di Restauro Architettonico (attivo nell’ambito nel curriculum Progettazione  dell’Architettura nel Corso di Laurea Magistrale biennale). Dal 2012 Titolare del Laboratorio di Restauro Ambientale nella Scuola di Specializzazione in i Beni Architettonici e del Paesaggio (DIDA – Università di Firenze). Dal 2009 Membro del Comitato ordinatore e docente del Laboratorio di Restauro nel Master di II livello “Restauro degli Edifici Storici e Monumentali. Progetto Cantiere Sicurezza (abilitante ai sensi del D.Lgs 81/88)” (DICEA – DIDA – Università di Firenze). Dal 2006 al 2012 membro del Collegio di Dottorato in Scienze per la conservazione dei beni culturali; dal 2013 membro del Collegio di Dottorato in Architettura (settore restauro).   Attività di ricerca in ambito universitario L’attività di ricerca a livello universitario si concentra nel settore disciplinare di afferenza, dalla diagnostica al restauro. In particolare, come responsabile scientifico di ricerca opera in progetto convenzionati con accordi di collaborazione con Enti Pubblici e di Ricerca. In tale ambito ha svolto studi relativi al restauro delle superfici (Studi per il restauro degli apparati pittorici; Progetto Colore per il Parco Nazionale delle Cinque Terre e Progetto Colore per il Centro Storico di Firenze); alla riqualificazione architettonica ed urbana (Studi per il restauro della Torre Appianea di Marciana Marina (LI) e Progetto Colore del lungomare); Studi per il recupero del ex complesso conventuale di Sant’Orsola e la fruizione della Cappella dei Magi in Palazzo Medici-Riccardi a Firenze; al restauro post-sismico (Studi e rilievi per il centro storico dell’Aquila e piano  di ricostruzione del borgo storico di  Casentino (Sant’Eusanio Forconese- AQ)  colpiti dal sisma dell’aprile 2009; Studi e rilievi per il recupero funzionale e il restauro dei manufatti in degrado nei Parchi storici della Cascine Medicee a Prato e delle Terme Torretta a Montecatini Terme); Studi e rilievi per il restauro e la manutenzione delle facciate del Centro Storico di Firenze – Patrimonio Mondiale dell’Umanità, coordinatore del Progetto UNESCO denominato HE-CO (Hertage Colours) ; ed altri (omissis). Nel 2014, con Bando della Regione Toscana, ha svolto come Responsabile scientifico di ricerca, attività finalizzata nell’ambito il progetto di innovazione “Ricerca sperimentale ed applicativa in merito all’impiego della tecnologia X-LAM nel restauro post-sismico dell’edilizia tradizionale“.   Pubblicazioni Autore di oltre 200 pubblicazioni, curando saggi e studi monografici sul restauro architettonico e sulle tecniche della pittura murale, ricerche storico territoriali, archeologico-ambientali, di topografia antica, studi sull’ambiente urbano, rurale e naturale, sulla riabilitazione e restauro post-sisma degli edifici danneggiati dal terremoto.
  • Giuseppe Alberto Centauro (a cura di) (2014). Lineamenti per il restauro postsismico del costruito storico in Abruzzo. Piano di Ricostruzione di Casentino (AQ). Roma: DEI-Tipografia del Genio Civile, ISBN:9788849605112
  • Giuseppe Alberto Centauro (2014). Il caso “Sant’Orsola” e gli studi per la “recuperabilità” del complesso architettonico. In: Giuseppe Alberto Centauro, Daniela Chiesi, Valeria Gravina, Pierangela Marzullo, . Sant’Orsola. Percorsi di ricerca per la valorizzazione, pp. 6-11, Poggibonsi: Lalli Editore, ISBN:9788895798721.
  • Giuseppe Alberto Centauro (2014). Il restauro architettonico post-sismico nei Piani di Ricostruzione. In: G.A. Centauro, M. De Stefano, C.A. Garzonio, N.C. Grandin, G. Iannone, R. Tazioli. Lineamenti per il restauro postsismico del costruito storico in Abruzzo. Piano di Ricostruzione di Casentino (AQ), pp. 34-58, Roma: DEI-Tipografia del Genio Civile, ISBN:9788849605112.
  • Giuseppe Alberto Centauro (2014). Riabilitare i centri storici abruzzesi colpiti dal sisma del 6 aprile 2009. In: G.A. Centauro, M. De Stefano, C.A. Garzonio, N.C. Grandin, G. Iannone, R. Tazioli. Lineamenti per il restauro post-simico del costruito storico in Abruzzo. Piano di Ricostruzione di Casentino (AQ), pp. 16-34, Roma: DEI-Tipografia del Genio Civile, ISBN:9788849605112.
  • Giuseppe Alberto Centauro (2014). Recupero delle matrici murarie dell’edilizia storica nel restauro post-sismico. Casi studio nel cratere aquilano. In: Conservation vs Safety of Monuments and Historical Constructions, Firenze, 28 marzo 2014, Collegio degli Ingegneri della Toscana srl, vol. collettaneo, pp. 117-132, ISBN:9788894031003
  • Giuseppe Alberto Centauro (2014). Lo studio della Cappella dei Magi di Benozzo Gozzoli in Palazzo Medici Riccardi a Firenze. Nuove metodologie di lettura e rilievo del colore per il controllo conservativo delle pitture murali. In: Giuseppe Alberto Centauro, Cristina Nadia Grandin, Elena Magazzini. La Cappella dei Magi. Il colore per la conservazione museale, pp. 5-16, Poggibonsi: Lalli Editore, ISBN:9788895798714.
  • Giuseppe Alberto Centauro, Nadia Cristina Grandin (2013). Restauro del colore in architettura.
Firenze: Edifir Edizioni, ISBN:9788879705073
  • Giuseppe Alberto Centauro (2013). Nuovi studi sul Castello di Prato: dal Castrum Pratii al Palatium Imperatoris. PRATO STORIA E ARTE, vol. 113, pp. 27-37, ISSN:0032-6925