Freschi di Stampa / Pubblicazioni

Questa pagina ha lo scopo di offrire un repertorio selezionato di studi e saggi ritenuti di particolare significato per la discussione sui temi del Restauro.
Si invitano i lettori a segnalare nuove pubblicazioni che possano suscitare interesse tra gli studiosi
all’ indirizzo pubblicazioni@sira-restauroarchitettonico.it

Responsabili della pagina web Freschi di Stampa/ Pubblicazioni
Federica Ottoni federica.ottoni@unipr.it, Andrea Pane andrea.pane@unina.it

Autore: Giovanna Franco, Stefano Francesco Musso, Lucina Napoleone

La Scuole di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio di Genova. Sintesi di un’esperienza

GENOVA UNIVERSITY PRESS, GENOVA, 'raw'))) ?>

Il volume raccoglie gli esiti delle attività condotte, nell’arco temporale di 25 anni, da docente studenti della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio dell’Università di Genova (già Scuola di Specializzazione in Restauro dei Monumenti). La Scuola offre una preparazione professionalizzante a coloro che prediligono, nel proprio ambito di interessi, la tutela e la conservazione attiva dei beni architettonici e paesistici e ai quali si richiede, sempre più, una preparazione scientifica e tecnica altamente qualificata. L’universo dei manufatti cui il restauro volge la sua attenzione è straordinariamente ricco e in continua espansione e sfugge a ogni pretesa di totale e autonomo dominio da parte di una specifica disciplina e, a maggior ragione, di singoli operatori tecnici. Il percorso formativo post-laurea magistrale della Scuola, caratterizzato da una ricchezza disciplinare e di approcci formativi, risponde così alla estrema complessità dell’intervento di conservazione, restauro, riuso e valorizzazione del patrimonio architettonico di interesse culturale, non esclusivamente monumentale.

Visualizza il Pdf

Per Saperne di Più

Autore: Grazia Tucci

JERUSALEM. THE HOLY SEPULCHRE RESEARCH AND INVESTIGATIONS (2007-2011)

Altralinea Edizioni, Firenze, 'raw'))) ?>

Jerusalem is situated in a highly seismic zone, and in the past has been the theatre of disastrous earthquakes. One of these was the 1927 quake, which seriously damaged the Basilica of the Holy Sepulchre. A study of the city of Jerusalem has revealed a cyclical pattern of repeated seismic events, every 100 years or so. The desire to avert a danger, foretold in advance, lay behind the project described in this volume. In 2006 the three Major Communities of the Holy Sepulchre invited a research team from Florence University. Architects, surveyors, geologists and structural engineers conducted the investigations, in a highly interdisciplinary collaboration. It was an extraordinary opportunity to draw up a complete survey, using new technology. This resulted in a three-dimensional digital model of the structural situation on that date: a powerful, exhaustive tool for the continuation of further research, and documentation, in the future.

Visualizza il Pdf

Per Saperne di Più

Autore: Francesco La Regina

LA REGOLA, LA MATERIA, LA FORMA. Il cantiere del costruito storico e la ‘questione del metodo’

Altralinea Edizioni, Firenze, 'raw'))) ?>

Il patrimonio architettonico e urbano del nostro passato è sempre più esposto al rischio di distruzione e manipolazione, a causa anche del permanere di equivoci culturali presso gran parte di coloro che si ritengono autorizzati a intervenire sulle opere e sui siti esistenti. Il saggio vuole indagare i diversi criteri e modi di intervento, non per sostenere la validità di un metodo rispetto a un altro, ma per esaminarne i principi interni di strutturazione. Le esperienze acquisite possano tutte ricondursi a tre precise direttive e finalità d’intervento:
a) operare sul piano delle regole della stessa opera su cui si interviene;
b) esibire la distinzione fra segni del passato e del presente, anche rinunciando a qualsiasi forma di compromissione con la materia costruita per garantirne l’autenticità;
c) agire in ossequio alla forma architettonica, in veste di immagine e confronto fra i linguaggi del passato e quelli del presente.
Vengono prospettate le antitesi, i contrasti, le contraddizioni, le affinità problematiche e le prospettive metodologiche compatibili e sostenibili, in un taglio decisamente analitico, tendente a chiarire i termini dei vari problemi, più che a risolverli.

Visualizza il Pdf

Per Saperne di Più